"Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente,
senza fine"

Virginia Woolf

martedì 6 marzo 2018

NASCE A LECCE UN NUOVO POLO EDITORIALE







NASCE A LECCE UN NUOVO POLO EDITORIALE CHE GUARDA CON ALTRI OCCHI IL MONDO DELL’EDITORIA


Accade a Lecce, nel Salento, in Puglia, in Italia che in un momento di altelenanti  fake news sullo stato di salute dell’editoria, a volte in fin di vita a volte florido e sprizzante energia, due brand che nel mondo del libro del nostro paese vivono e agiscono da più di qualche anno, decidano di avviare una partnership che guarda molto lontano nel futuro, ma soprattutto vuole incidere culturalmente sul territorio e a livello nazionale attraverso un modo altro di pensare al prodotto libro e alle sue svariate declinazioni di marketing. Parliamo de I Libri di Icaro diretti da Giorgia Meo e da I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno che da oggi daranno vita ad un nuovo polo editoriale.  Il focus sarà centrato su pubblicazioni particolari, realizzati da autori singolari, da proporre in contesti inusuali.
I Libri di Icaro nasce nel 2005 come marchio editoriale innovativo, ideato principalmente come supporto e servizio all'attività didattica dell'Università del Salento, con la pubblicazione di libri elaborati all'interno dell'ambito di studio, che valorizzano soprattutto il lavoro dei docenti universitari e lo sforzo intellettuale di giovani studenti. Nel tempo I Libri di Icaro si afferma come una delle realtà editoriali più forti nel Salento, ampliando il suo target di autori che comprende stimati scrittori e poeti pugliesi, e allargando di conseguenza anche la tipologia di pubblicazioni che inizia a spaziare dalla narrativa alla saggistica, dalla letteratura per bambini a testi teatrali e poetici. Lavorando con competenza e passione, I Libri di Icaro raggiunge traguardi importanti, tra cui quello di distribuire e promuovere i propri prodotti in tutto il territorio italiano, arrivando a far parte dei più noti circuiti di vendita come Giunti, Mondadori, Feltrinelli, Coop, Ubik e IBS. Da sempre la casa editrice si presenta come lo spazio ideale dove ogni scrittore, professionista e non, può dare vita al proprio lavoro letterario affiancato da uno staff serio e competente. Ogni piano editoriale tiene in considerazione della tipologia del manoscritto, delle migliori possibilità per presentarlo al pubblico, ma soprattutto delle esigenze dell'autore
I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno (o iQdB Edizioni di Stefano Donno)  nasce con il placet morale de “I Quaderni del Bardo” il marchio editoriale ventennale portato avanti ad oggi da Maurizio Leo (1959, poeta, e grande operatore culturale ) e che gestisce ormai da più di vent’anni anche “Il Bardo”, (direttore responsabile Antonio Tarsi), una rivista dedicata alla cultura tout court, alle tradizioni storico monumentali del Salento, alla poesia. La nuova casa editrice, la cui grafica editoriale è affidata a Mauro Marino del Fondo Verri, si distingue per formati pocket e per un elevata qualità dei contenuti proposti ai lettori. Come dichiara il poeta e critico letterario Nicola Vacca : Stefano “Sfogliando i suoi libri e imbattendovi nei poeti pubblicati nella collana, capirete perché Stefano quando presenta la sua creatura dice : – La mia casa editrice non è per tutti – “.  La qualità dei prodotti offerti è di alto profilo e guarda con un occhio alla tradizione dei nomi più prestigiosi della poesia, del teatro e della saggistica italiani e con l’altro a cercare nuove voci autentiche e in grado di poter animare un dibattito. L’operatività è incentrata nella riproposizione della figura del Bardo medievale che girava di corte in corte a proporre le sue narrazioni ovviamente facendo un salto di paradigma e scegliendo luoghi altri e decontestualizzanti il libro e la sua proposizione: studi professionali.


Giorgia Meo  editrice de I Libri di Icaro – cell 3276956111 Mail - icarolibri@gmail.com / Sito - http://www.icarolibri.com/
Stefano Donno editore de I Quaderni del Bardo Edizioni  - cell . 3290629451

Nessun commento:

Posta un commento