"Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente,
senza fine"

Virginia Woolf

sabato 20 settembre 2014

1915. La storia della Grande Guerra che non c'è sui libri di storia, di Giovanni Fasanella e Antonella Grippo



 La copertina del libro edito da Sperling & Kupfer 




Il 28 ottobre un testo sulla nostra storia: "La storia della Grande Guerra"

La Grande Guerra ha colpito le vite e l’immaginario degli italiani con una forza forse ancora maggiore del tragico impatto della seconda guerra mondiale. Ha portato al fronte quasi 6000 di soldati e ha lasciato sul campo quasi 650.000 morti ai quali si devono aggiungere 450.000 invalidi o mutilati. Fasanella e Grippo superano le secche della retorica ufficiale per raccontarne la storia segreta, e in particolare per ricostruire i dettagli di una "guerra nella guerra" rimasta finora poco esplorata: quella dell'intelligence. È stato proprio allora che sono nati i servizi segreti moderni. 1915 esplora i misteri della battaglia di spie che influenzò il corso di tutto il conflitto molto di più delle manovre militari.



GIOVANNI FASANELLA è giornalista, sceneggiatore, documentarista e autore di molti libri sulla storia invisibile italiana, soprattutto sul periodo degli anni di piombo. Con Sperling & Kupfer ha cominciato a occuparsi di pagine di storia d’Italia e ha pubblicato 1861 e Intrighi d’Italia (entrambi scritti con Antonella Grippo).
ANTONELLA GRIPPO è insegnante di italiano e storia in un liceo romano.

Nessun commento:

Posta un commento